Warning: session_start() [function.session-start]: Cannot send session cookie - headers already sent by (output started at /includes/framework.php:91) in /libraries/joomla/session/session.php on line 423

Warning: session_start() [function.session-start]: Cannot send session cache limiter - headers already sent (output started at /includes/framework.php:91) in /libraries/joomla/session/session.php on line 423

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /includes/framework.php:91) in /libraries/joomla/session/session.php on line 426
Anche il Comune di Cesenatico aderisce al progetto Tappo a chi?
Anche il Comune di Cesenatico aderisce al progetto Tappo a chi?

4 maggio 2010

Con la firma del protocollo d’intesa tra Rilegno, Amministrazione Comunale, Hera, Ato e Provincia di Forlì-Cesena, il Comune di Cesenatico entra a far parte del network Tappo a chi?, progetto di Rilegno finalizzato al recupero dei tappi di sughero.

Il Comune di Cesenatico è il secondo in Italia in cui viene avviata la sperimentazione di raccolta diffusa attraverso il progetto Tappo a chi?, dopo l’esperienza pilota di fine 2009 nel Comune di Valdobbiadene, territorio ad alta produzione spumantistica.

undefined

A individuare Cesenatico come area test ideale per l’estensione del progetto è stata da una parte la sua forte vocazione turistica, con la presenza sul territorio comunale di centinaia di wine bar, enoteche, ristoranti, alberghi dove ogni estate si stappano milioni di bottiglie sigillate con i tappi di sughero, dall’altra il fatto che proprio a Cesenatico ha sede, sin dalla sua nascita, il Consorzio Nazionale Rilegno, nato nel 1997 a seguito del Decreto Ronchi.

I principali attori del progetto Tappo a chi? sul Comune di Cesenatico sono gli esercenti di bar, enoteche, ristoranti e alberghi, contattati da Rilegno in questi giorni. La partecipazione, del tutto volontaria e gratuita, è da attivare entro il 10 maggio attraverso la sottoscrizione di un apposito modello. Agli esercenti che aderiscono, Rilegno consegnerà un kit per la promozione e la raccolta del sughero composto da sacchi in juta, contenitori, e materiale informativo, tutto personalizzato Tappo a chi?.

Grazie ai servizi di Hera, si provvederà ad effettuare la raccolta anche tramite terzi autorizzati presso le utenze coinvolte nel progetto, secondo un calendario stabilito in accordo con Rilegno e comunicato tempestivamente ai titolari dei locali. Tutti i tappi raccolti da Hera sul territorio comunale saranno smistati in un apposito contenitore dedicato, presso la Stazione ecologica attrezzata di Cesenatico.

Rilegno provvederà ad avviare al recupero i tappi raccolti, garantendone il trasporto alle industrie riciclatrici, dove verranno lavorati fino ad ottenere materiale riciclato adatto per la realizzazione di pannelli per isolamento, oggetti vari, calzature e materiali per l’edilizia.

Gli eventuali proventi ricavati dalla raccolta dei tappi di sughero attraverso il progetto Tappo a chi? verranno devoluti per il finanziamento di iniziative con finalità sociale, individuate d’intesa tra i sottoscrittori del protocollo dopo la verifica della fase sperimentale di raccolta.

Il progetto nella sua fase di sperimentazione durerà un anno.

 

Nell’immagine, scattata durante la conferenza stampa di presentazione: da sinistra, una responsabile di Hera Forlì-Cesena, l’Assessore all’Ambiente del Comune di Cesenatico Dino Golinucci, il direttore di Hera Forlì-Cesena Franco Fogacci, il sindaco di Cesenatico Nivardo Panzavolta, l’assessore al Turismo della Provincia di Forlì-Cesena Luciana Garbuglia e il Presidente di Rilegno Marco Gasperoni. 

 

rilegno cesenatico